marmolada_nelle_dolomiti_-_cn

Le Alpi: il Paradiso dello sci – Parte II di II

Dopo un sorvolo delle Alpi Occidentali di Val d’Aosta e Piemonte e della zona lombarda, non ci resta che considerare quali siano le mete migliori per chi voglia sciare sulle Dolomiti, le montagne patrimonio UNESCO, considerate le più belle al mondo.

Trentino – Alto Adige

In Alto Adige esistono veri e propri paradisi per sciatori e snowboarder, tutti caratterizzati da panorami mozzafiato grazie ai massicci appuntiti dolomitici. Praticamente tutta la regione è zona sciistica, per cui segnialiamo solo i due fiori all’occhiello del sudtirolo.

  • Val Gardena. Una meta nota a tutti i campioni dello sci, con stabilimenti nei paesi di Ortisei, Santa Cristina e Selva di Val Gardena. Oltre 1200 km di piste azzurre, rosse e nere vi emozioneranno mentre sfidate i pendii del Gruppo Sella.  La pista più celebre è la Saslong, usata nella Coppa del Mondo di Sci e presentata in questo video dal velocista azzurro Peter Fill. Si tratta di una pista che parte da circa 2250 mslm per buttarsi a capofitto verso valle fra curve impegnative, muri e i famosi salti artificiali detti “gobbe del cammello”.
  • Alta Badia. Altra storica zona dolomitica, dove nel 1947 fu creata la prima seggiovia italiana.  Qui la pista storica è la Gran Risa, un tuffo da oltre 2000 fino al paese di La Villa. Lunga 1,2 km e con pendenze anche superiori al 50%, è una delle tappe più dure del SuperG ed è celebre per essere immersa in una lussureggiante pineta e per il suo tratto a salti detto “gobbe del gatto”. Per presentarvela al meglio, ci affidiamo alle parole dell’allenatore del grande Max Blardone e a questo video!

Ecco i link ai siti ufficiali:

VAL GARDENA

ALTA BADIA

selva_val_gardena

Veneto

Il Veneto è una regione decisamente particolare, con la sua costa ricca di stabilimenti balneari e la laguna di Venezia, la zona della Pianura Padana con le Ville del Palladio e il nord che si allunga fino alle Dolomiti.

Qui vi sono  importanti centri sciistici, fra cui spiccano Arabba Marmolada e soprattutto Cortina d’Ampezzo. Meta di lusso, sede di numerosi eventi e nome di fama internazionale, Cortina offre piste da sci di ogni livello (anche baby), piste da snowboard, da sci di fondo e strutture per hockey sul ghiacchio. Una proposta completa, dove comunque domina la passione per i velocisti delle discese: 115 km divisi in 66 piste vi accolgono nello scenario delle Dolomiti, un patrimonio naturale UNESCO.

Cortina ha dato i natali al grande campione di sci Christian Ghedina e la sua pista Olympia delle Tofane è da anni tappa della Coppa del Mondo di Sci per le donne. Tratti a grande pendenza, piani dove rilassarsi e far scorrere gli sci, salti e curvoni ne fanno una pista davvero molto amata.

Dal 2011 riprendiamo le immagini della vittoria della bravissima Maria Riesch: la campionessa tedesca si è esaltata su questo tracciato, rivediamola assieme!

Questo è il link al sito ufficiale, dove avere maggiori informazioni.

Ricordiamo che tutte le Dolomiti rientrano nel comprensorio Dolomiti Superski, il più grande del mondo! Questo è il suo sito ufficiale.

 

Friuli – Venezia Giulia

Il Friuli è una regione ricca per chi ama la neve, sebbene meno rinomata delle altre. Questo, però, significa anche che qui troverete piste meno affollate, natura più selvaggia e anche prezzi più bassi.

La zona di Tarvisio è la più quotata e famosa. Qui potete avere tutte le informazioni utili.

tarvisio

Con questa seconda carrellata abbiamo terminato il nostro arco alpino, ma non il nostro elenco.

Infatti, ci manca ancora una zona sciistica da non dimenticare: il Gran Sasso d’Italia.

Abruzzo

In provincia di L’Aquila, il Gran Sasso è un massiccio imponente, il più alto degli Appennini.

Non abbiamo vette come nelle Alpi, nè località sciistiche così note, ma vale la pena comunque dare un occhio al suo sito: se abitate al centrosud sicuramente sarà per voi una meta più vicina!

Ecco il sito ufficiale.

 

Vi serve un riassunto generale? Questo link vi porterà a una pagina molto interessante.

Noi per questo 2016 abbiamo terminato, speriamo possiate passare un bel Capodanno, ovviamente sulle nevi o in visita a qualche città d’arte italiana!

 

Facebooktwittergoogle_plus
Facebookinstagrammail

2 pensieri riguardo “Le Alpi: il Paradiso dello sci – Parte II di II

  1. An intriguing discussion is definitely worth comment.
    I do believe you need to publish more on this topic, it might not be
    considered a taboo subject but usually people
    usually do not talk about such issues. To another! Best wishes!!

Lascia un commento